Cyber Security

Metti al sicuro la tua infrastruttura, i tuoi clienti, la tua Azienda

Un team dedicato per la sicurezza del tuo Business

Potrai contare su un Team dedicato, che farà della protezione del tuo business, la sua missione principale. Con competenze avanzate nel campo della sicurezza informatica, ci impegniamo a proteggere i tuoi dati e la tua attività.

Siamo pronti a personalizzare soluzioni di sicurezza su misura delle tue esigenze, offrendoti tranquillità e consentendoti di concentrarti completamente sul successo della tua attività.

Perchè scegliere Labitech?

Servizio personalizzato

Esperti certificati

Integrità e affidabilità

Interventi rapidi

C|EH

La certificazione CEH, o Certified Ethical Hacker, è un riconoscimento nel campo della sicurezza informatica. Si tratta di un programma di formazione e certificazione offerto dalla EC-Council (International Council of E-Commerce Consultants) per coloro che desiderano acquisire competenze nel campo dell’hacking etico.

Un ethical hacker è un professionista specializzato nella ricerca delle vulnerabilità di sicurezza nei sistemi informatici e nelle reti, con l’obiettivo di identificarle e risolverle prima che possano essere sfruttate da hacker malevoli. La certificazione CEH fornisce una formazione completa sull’etica e le tecniche di hacking etico, consentendo agli esperti di sicurezza di comprendere meglio le minacce potenziali e di sviluppare strategie di difesa più efficaci.

Il corso CEH copre vari aspetti della sicurezza informatica, tra cui il penetration testing, l’analisi delle vulnerabilità, la gestione delle minacce e la sicurezza delle reti. Ottenere la certificazione CEH è un modo per dimostrare competenze e conoscenze nel campo della sicurezza informatica.

Il nostro metodo

Raccolta informazioni

Analisi delle vulnerabilità

Restituzione report e piano d'azione

Testimonianze

Le opinioni di chi ci ha già scelto

Le attività chiave

L’analisi preliminare condotta dal cliente in ambito sicurezza informatica è un passo fondamentale per identificare e comprendere le vulnerabilità e le minacce potenziali al sistema informatico di un’organizzazione. Questa fase è essenziale per sviluppare strategie di difesa adeguate. Di seguito sono descritti alcuni aspetti tipici dell’analisi preliminare:

  • Identificazione degli asset informatici rilevanti per l’organizzazione.
  • Valutazione dei dati sensibili o critici.
  • Valutazione delle minacce interne, esterne, fisiche e virtuali.
  • Valutazione delle vulnerabilità nelle configurazioni di sicurezza, delle patch del software e delle debolezze potenziali.
  • Analisi delle misure di sicurezza esistenti.
  • Valutazione delle politiche di sicurezza.
  • Valutazione della conformità normativa.
  • Valutazione della consapevolezza della sicurezza.
 

L’analisi preliminare fornisce una base solida per lo sviluppo di una strategia di sicurezza informatica efficace e personalizzata per l’organizzazione.

Dopo aver raccolto il materiale durante l’analisi preliminare, il processo successivo è quello di esaminare attentamente le informazioni raccolte per identificare punti critici, vulnerabilità e definire le azioni necessarie. Di seguito sono descritti i passaggi nell’analisi del materiale raccolto:

  • Raccolta e organizzazione dei dati.
  • Prioritizzazione delle minacce e delle vulnerabilità.
  • Analisi delle cause radici.
  • Valutazione degli Impatti.
  • Definizione delle azioni correttive.
 

L’analisi del materiale raccolto è un passaggio cruciale nel processo di gestione della sicurezza informatica, poiché fornisce le informazioni necessarie per prendere decisioni informate e sviluppare una strategia di sicurezza efficace.

L’attività di Vulnerability Assessment (VA) e Penetration Testing (PT) è necessaria per identificare e correggere le vulnerabilità nei sistemi e nelle reti. 

Il Vulnerability Assessment è un processo sistematico che coinvolge la scansione e l’analisi dei sistemi, delle reti e delle applicazioni per identificare potenziali vulnerabilità. Le fasi di un VA includono:

  • Identificazione degli Asset
  • Scansione del Sistema
  • Analisi dei Risultati
  • Report di Vulnerabilità
 
 

Il Penetration Testing è un processo più avanzato che simula un attacco reale da parte di un aggressore. L’obiettivo è valutare la sicurezza di un sistema eseguendo test di “penetrazione” per identificare eventuali debolezze. Le fasi di un PT includono:

  • Fase di Pianificazione
  • Raccolta di Informazioni (Reconnaissance)
  • Attacco Attivo
  • Analisi e Report
 

Entrambe le attività, VA e PT, sono cruciali per mantenere un ambiente informatico sicuro. Mentre il VA è più orientato alla scansione e all’identificazione delle vulnerabilità, il PT si concentra sull’analisi attiva e sull’effettiva verifica della capacità di difesa del sistema. Insieme, queste attività contribuiscono a mantenere elevati standard di sicurezza e a prevenire possibili minacce informatiche.

L’applicazione delle remediation, rappresenta la fase in cui vengono implementate le azioni correttive e preventive per affrontare e risolvere le vulnerabilità e le minacce identificate durante l’analisi. Questa fase è essenziale per migliorare la sicurezza complessiva del sistema e garantire una protezione più efficace. Di seguito sono descritti i passaggi nell’applicazione delle remediation:

  • Prioritizzazione delle Vulnerabilità
  • Sviluppo di Piani di Rimedio
  • Implementazione delle Misure Correttive
  • Verifica dell’Implementazione
  • Monitoraggio 
  • Formazione del Personale
  • Aggiornamento delle Politiche di Sicurezza

L’applicazione delle remediation è una parte cruciale del ciclo di gestione della sicurezza informatica, poiché garantisce che le vulnerabilità identificate vengano affrontate e risolte in modo tempestivo e efficace, riducendo così il rischio di eventuali violazioni della sicurezza.

Vuoi scoprire se la tua azienda è davvero sicura?